Come preparare la salsa besciamella

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

ricetta salsa besciamella
La besciamella è una salsa di origine francese. Il suo nome deriva dal marchese Louis de Bechamel e fu assegnato alla salsa quando il cuoco di Re Luigi XIV decise di inserirla nel menù di corte.

Come preparare la salsa besciamella

La salsa besciamella è utilizzata in moltissime ricette italiane e del mondo, prepararla in casa è facile e veloce.

Ingredienti

Dosi per 4 persone Preparazione: 15 min Tempo di cottura: 15 min Difficoltà: Facile

  • 1l di latte
  • 100 g di farina 00
  • 100 g di burro
  • Noce moscata
  • Sale

Preparazione

  1. Fate sciogliere il burro in un pentolino, a fuoco basso in modo che il burro non si attacchi sul fondo; quando si sarà sciolto, versate gradualmente la farina, mescolando continuamente affinché non si formino grumi.
  2. Appena la crema avrà acquisito un colore ambrato togliete il pentolino dal fuoco e versateci il latte caldo, continuando a mescolare.
  3. Amalgamate bene e rimettete sul fuoco basso. Mescolate frequentemente e lasciate scaldare per circa 15 minuti, fino a quando la besciamella non si sarà addensata.come preparare la salsa besciamella
  4. Aggiungete sale e noce moscata.
  5. Se non utilizzate subito la besciamella copriteta con una pellicola trasparente.

Propongo per questo piatto N- Io e Napoleone, un film di Paolo Virzì, con Daniel Auteuil, Monica Bellucci, Elio Germano, Francesca Inaudi, Sabrina Impacciatore . Il film è ispirato al romanzo N di Ernesto Ferrero che ricostruisce i giorni dell’esilio di Napoleone attraverso gli occhi del suo bibliotecario.

n-io-e-napoleone

Scheda film

imagesNazione e anno: IT, FR, 2006
genereGenere: Commedia
durata Durata: 110 min
regia Regia: Paolo Virzì
sceneggiatura Sceneggiatura: Furio Scarpelli, Giacomo Scarpelli, Francesco Bruni, Paolo Virzì
attoriAttori: Daniel Auteuil, Monica Bellucci, Elio Germano, Francesca Inaudi, Sabrina Impacciatore

N Io e Napoleone – Trama

Nel 1814, Martino Papucci, maestro e scrittore libertario, vive a Ponteferraio con la sorella Diamantina e il fratello Ferrante. L’esilio di Napoleone, dimorato proprio a Portoferraio, gli offre finalmente una chance: affrontare il mito in carne e ossa. Chiamato dal sindaco e investito dallo stesso Napoleone, Martino accetta di diventarne lo scrivano confidente con l’intento segreto di assassinarlo…

No votes yet.
Please wait...
Share.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.