Frittata di ortiche

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Frittata di ortiche

Frittata di ortiche un secondo piatto veloce e facile da realizzare dal sapore rustico e genuino. Ottima da gustare sia calda che fredda a pranzo o a cena. Una ricetta preparata con uova, ortiche e il tutto insaporito con l’aggiunta di parmigiano grattugiato.




Frittata di ortiche

Frittata di ortiche
Dosi per 4 persone Preparazione: 15 min Tempo di cottura: 60 min Difficoltà: Facile

Ingredienti

  • 5 uova
  • 400 g di ortiche
  • sale
  • pepe q.b.
  • 50 g di parmigiano grattugiato
  • 2 cucchiai di olio extravergine

Procedimento

  1. Indossando dei guanti in lattice, eliminate gli steli delle ortiche conservando solamente le foglie.
  2. Mettete in acqua fredda le foglie di ortica e lavatele e scolatele per bene.
  3. Cuocete le foglie di ortica in una pentola con acqua bollente salata per circa 10 minuti. A cottura ultimata scolate.



  4. In una ciotola sbattete le uova con il parmigiano. Regolate di sale e di pepe. In ultimo aggiungete le ortiche e mescolate bene il tutto.
  5. Fate scaldare l’olio in una padella antiaderente, versate il composto, lasciate cuocere la frittata di ortiche per 10 minuti a fuoco medio con coperchio. Ondeggiate la padella di tanto in tanto, appena si stacca dal fondo è pronta per essere girata. Fate cuocere per 10 minuti anche dall’altro lato senza coperchio.
  6. Servite la frittata di ortiche su un piatto da portata.



Lo sapete io che film consiglierei abbinato a questo piatto?

The Age of Stupid

The Age of Stupid è un film drammatico, documentario del 2009 scritto e diretto da Franny Armstrong.

The age of stupid - locandina

Foto dal web

Scheda film

imagesNazione e anno: UK 2009
genereGenere: Drammatico, Documentario
durata Durata: 92 min
regia Regia: Franny Armstrong
sceneggiatura Sceneggiatura: Franny Armstrong
attori Attori: Pete Postlethwaite, Jamila Bayyoud, Adnan Bayyoud, Alvin DuVernay,Piers Guy, Layefa Malini, Fernand Pareau, Jeh Wadia

Il film documentario è ambientato nel 2055. Il protagonista Pete Postlethwaite impersona un archivista che custodisce l’intero sapere del mondo, dalle opere d’arte ai contenuti multimediali. Scorrendo svariati videodocumenti fanno presagire gli effetti del riscaldamento globale. Dunque, l’archivista ci mostra, con filmati reali del cambiamento climatico e dei suoi effetti, ma nessuno si è preso la briga di agire per fermarlo.

Rating: 5.0/5. From 9 votes.
Please wait...
Share.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.